Per vedere questo panorama è necessario HTML5/CSS3 o WebGL.

“Cucher” in dialetto veneto (provincia di Treviso) indica l’albero di noce. La “cuca” indica invece la noce intesa come frutto. Oggi il noce cresce spontaneamente sia in collina che in pianura. Si trova come albero solitario lungo le strade di campagna oppure in piccoli gruppi come ornamento. La noce è un frutto caratterizzato dalla presenza del mallo, l’involucro esterno entro il quale si sviluppa la noce. Quando la noce è matura il mallo si stacca spontaneamente dal frutto ma la sua caratteristica è, soprattutto, il colore giallastro che lascia sulle mani quando è toccato. Il colore tra l’altro è particolarmente persistente.